AVVISO

Sei un'azienda e vuoi aumentare la tua visibilità sul web? Inviami i tuoi prodotti, sarò felice di testarli personalmente e recensirli sul mio blog.
Per contatti: luciana.rizzo83@gmail.com

sabato 23 marzo 2013

ZEPPOLE


Finalmente ho riavuto il mio pc, dopo giorni di attesa ce l’abbiamo fatta!!!!! E adesso come già anticipato, ricomincio ad illustrarvi le mie delizie. Oggi è il turno delle zeppole di San Giuseppe, come si fanno secondo la tradizione pugliese, che si preparano per il 19 Marzo, quindi per festeggiare i papà.

INGREDIENTI
Per la pasta choux (quella dei bignè):
½ lt. Acqua;
300 gr. Farina 00;
160 gr. Burro;
10 gr. Sale fino;
8 uova;
Strutto;
Zucchero a velo.

Per la decorazione:
Crema;
Crema al cioccolato.

PROCEDIMENTO
Portare ad ebollizione l’acqua con il burro e il sale, nel frattempo setacciare la farina.
Quando bolle, togliere la pentola dal fuoco e versare in una sola volta la farina mescolando continuamente poi rimettere sul fuoco e lasciar cuocere la pasta finchè non si stacca dalle pareti e formi una palla ben omogenea (pochissimi minuti). 

Quindi cambiare recipiente alla pasta e incorporare una alla volta le uova mescolando energicamente.
La pasta dovrà avere un aspetto colloso ma non liquido. 

A questo punto preparare delle strisce di circa 6 cm. di carta forno su cui formare delle ciambelline con la sacca a poche riempita con l’impasto e mettere lo strutto in padella a fuoco medio.

Immergere con tutta la carta forno le ciambelline nello strutto bollente.
La carta forno si staccherà dopo qualche minuto e potrete toglierla e, se volete, riutilizzarla per continuare a friggere. Quando le ciambelline saranno gonfie e leggermente dorate, toglierle dal fuoco e lasciarle raffreddare su carta assorbente.

Cospargerle con zucchero a velo e, sempre con la sacca a poche, decorarle prima con la crema bianca, poi con quella al cioccolato e vi assicuro che farete un figurone!!!! Si possono cuocere anche in forno a 210°-220° finchè non saranno dorate, sconsiglio vivamente di friggerle con olio perché resteranno pesanti e super untuose. La mia vicina mi ha chiesto la ricetta dopo averle assaggiate, mio figlio ha spazzolato tutto e mi ha chiesto se deve aspettare un altro anno per mangiarle!!!!


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...